Stai vedendo gli articoli della categoria Multimedia.

FOCUS ON

Prossimi Eventi

  • 25/08/2018MEDIEVALE A CORENNO PLINIO
AEC v1.0.4

Categorie

Archivio categoria ‘Multimedia’

VARENNA…è Natale!

venerdì, dicembre 26, 2014 @ 07:12 PM
aggiunto da Varenna

VARENNA…è Natale!

27

Colico: Video ‘Colico Lake Como’

venerdì, novembre 28, 2014 @ 11:11 AM
aggiunto da Colico

video LakeComoPubblicata la versione ridotta del video ‘Colico Lake Como’.
Presto sarà disponibile la versione completa.
‘Colico Lake Como. Colico e l’Alto Lario come non li avete mai visti’

GRANDE SUCCESSO del CONVEGNO DI VARENNA

lunedì, ottobre 27, 2014 @ 09:10 PM
aggiunto da Dervio

Gettate le basi per una stretta collaborazione fra  Pro Loco, Provincia di Lecco e Comuni  per lo sviluppo del turismo sul nostro territorio, in vista dell’Expo 2015 e oltre, questo è il risultato del convegno “Camminando con le Pro loco turismo slow esperienze e prospettive”, tenutosi a Villa Monastero di Varenna sabato 25 Ottobre nella sala Enrico Fermi. Il convegno ha avuto un ottimo successo in termini di partecipazione: gli intervenuti sono stati circa 100, tra componenti delle associazioni e rappresentanti delle istituzioni, i quali, a giudicare dalla tavola rotonda conclusiva, hanno apprezzato gli spunti di riflessione e le proposte operative emerse nel corso della mattinata.

Ha aperto i lavori il nuovo presidente della Provincia di Lecco Flavio Polano che ha confermato l’appoggio dell’ente all’iniziativa auspicando che iniziative come quella di Camminando con le Pro Loco possano entrare in sinergia con altre azioni di sistema, per rendere il turismo una vera e propria risorsa, anche in termini economici, per il territorio.

L’assessore al turismo di Varenna Paolo Ferrara ha portato la sua esperienza come ex componente di pro loco e riferito in merito al consorzio che si sta formando fra i comuni della sponda orientale del Lago di Como per la gestione del Sentiero del Viandante. Un aspetto importante dell’iniziativa sarà il coinvolgimento delle associazioni ed in primo luogo delle Pro loco che da anni stanno lavorando per valorizzare l’itinerario storico.

Pietro Segalini presidente regionale dell’UNPLI ha ringraziato le 24 Pro loco organizzatrici di Camminando con le Pro loco per l’importante esempio di collaborazione , chiedendo agli amministratori locali di mettere in pratica l’accordo fra l’Associazione Nazionale Comuni Italiani e UNPLI che prevede il riconoscimento delle Pro loco come interlocutori primari e diretti dei comuni per la realizzazione delle iniziative di promozione turistica.

 Convegno Camminando con le Pro Loco Villa Monastero 25 Ottobre

Il coordinatore UNPLI Prolocolario Angelo Colombo ha raccontato l’origine e gli sviluppi del progetto Camminando con le Pro Loco sottolineando come i punti di forza siano l’ampia partnership territoriale, l’utilizzo di tecnologie e la proposta di modelli di turismo innovativi. L’idea di questo tipo di iniziativa è nata 6  anni fa con Sulle Orme del Viandante che muove lungo il celebre Sentiero del Viandante con 5 passeggiate guidate fra i saperi e sapori della sponda orientale del Lario. Sono stati presentati anche i numeri dell’edizione 2014, con la partecipazione di quasi 1400 persone e una media di 100 partecipanti per ogni escursione guidata.

Di nuove tecnologie ha parlato Matteo Tavola di BRIGcoop che  ha presentato la nuova App del Sentiero del Viandante, che va ad aggiungersi a quella realizzata per Sei in Brianza. Nell’intervento è stato fatta una riflessione sull’uso dei social e mobile media a supporto di strategie di valorizzazione turistica ricordando anche l’importanza raggiunta dai siti internet di Sei in Brianza e Prolocolario.it

Sono seguiti gli interventi di altre esperienze e proposte significative dalle quali le proloco intendono trarre spunti di collaborazione.

Massimo Tedeschi, Presidente dell’Associazione Europea Vie Francigene, ha illustrato il progetto di valorizzazione dello storico tracciato, sottolineando come sia proprio il sentiero, e quindi il turismo lento, il modello attraverso il quale è possibile valorizzare anche luoghi e monumenti minori, accanto a quelli più conosciuti.

La coordinatrice del Sistema Museale della provincia di Lecco Annamaria Ranzi,  ha presentato il progetto SimpleWays, con il quale si sta operando per valorizzare i piccoli e grandi musei del lecchese inserendoli in percorsi di scoperta del territorio più ampi.

Claudia Crippa, della Condotta SlowFood di Lecco, ha portato l’attenzione sul fatto che la valorizzazione in senso turistico può essere efficace solo se vi è una seria consapevolezza, da parte di chi vive i territori, dei valori e delle eccellenze degli stessi con in primo luogo le tipicità gastronomiche.

Infine, Roberto Erba coordinatore provinciale UNPLI ha tratto una sintesi dai lavori rimarcando la centralità delle Pro loco nel progetto di sviluppo del turismo slow,  proponendo alcune idee di sviluppo e alcune prospettive concrete per il 2015.

Convegno Camminando con le Pro Loco Villa Monastero 25 Ottobre 2

CONVEGNO CAMMINANDO con le PRO LOCO

mercoledì, ottobre 22, 2014 @ 11:10 PM
aggiunto da Dervio

MANIFESTO

Lierna – La regina del castello

venerdì, marzo 9, 2012 @ 10:03 AM
aggiunto da Lierna

La Pro Loco di Lierna è lieta di pubblicare una propria produzione video ispirata ad un episodio della vita di Adelaide di Borgogna che la leggenda vuole sia realmente accaduto a Lierna nel 951. La produzione si intitola “La Regina del Castello”

Vedi il Trailer                     Vedi il Video

Adelaide di Borgogna
Adelaide di BorgognaVisse alla fine dell’Alto Medioevo tra il 931 e il 999. Nel 947, ancora fanciulla, sposò Lotario II, re d’Italia. Nel 950 Lotario morì, avvelenato da Berengario II, marchese d’Ivrea, che voleva che la giovane vedova andasse in sposa al proprio figlio, Adalberto, per poter aspirare alla corona del Regno d’Italia.
Per sfuggire alla persecuzione di Berengario, Adelaide si rifugiò a Pavia ma Berengario assediò la città e fece prigioniera Adelaide da aprile ad agosto del 951.
La rinchiuse dapprima nel castello di Como insieme ad un’ancella e ad un cappellano e per farne sparire le tracce, continuò a spostarla segretamente da un luogo all’altro.
La leggenda vuole che sia stata imprigionata anche nel Castello di Lierna ma di questo fatto non abbiamo documenti storici.
Riuscì a fuggire, liberata da un ecclesiastico, Martino da Bellagio, e si rifugiò nella fortezza di Canossa.
Berengario assediò Canossa e Adelaide chiese soccorso a Ottone il Grande, potente imperatore della Germania, offrendogli la propria mano e cedendogli i propri diritti alla corona d’Italia.
Ottone calò in Italia, sconfisse Berengario e la vicenda si concluse in Germania con le nozze di Adelaide e Ottone I di Sassonia nel 952. Qualche anno dopo, la regina tornò in Italia col marito che nel 962 a Roma assunse la corona del Sacro Romano Impero.
Rimasta vedova nel 973, fu reggente del Sacro Romano Impero durante la minore età del figlio Ottone II e poi anche del nipote Ottone III. Quando Ottone III divenne maggiorenne, Adelaide si dedicò ad opere caritative e promosse la fondazione di monasteri.
Morì nel 999 e venne proclamata Santa nel 1097.

Adelaide era una donna colta ed esercitò una grande influenza sulla politica imperiale, dimostrò anche grande amore verso i più poveri e gli emarginati. Di grande valore la sua coraggiosa battaglia femminile contro la prepotenza di un potere maschile ingiusto: Adelaide è una giovane regina vedova che trova la forza di ribellarsi alle imposizioni e lotta per affermare i suoi diritti.

Testo a cura di Marina De Blasiis.
Montaggio Audio e Video di Gino Carlo Lanzara.
Prolocolierna Multimedia Production June 2011 – tutti i diritti riservati.

storia e geografia

notizie storiche e geografiche del territorio

monumenti e luoghi

alla scoperta del territorio

sport e turismo

soggiornare nel territorio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi