Stai vedendo gli articoli della categoria Recensioni.

FOCUS ON

Prossimi Eventi

  • Nessun Evento in Calendario
AEC v1.0.4

Categorie

Archivio categoria ‘Recensioni’

Guida alla Via Mercatorum

venerdì, novembre 30, 2018 @ 03:11 PM
aggiunto da admin

 

Le Pro Loco del Lario sono liete di divulgare la pubblicazione della

GUIDA ALLA VIA MERCATORUM
CON IL PATROCINIO DEL CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI BERGAMO
di Silvia Bonomi – Fotografie di Dimitri Salvi

Protagonista di questa nuova guida è la “Via Mercatorum”, un insieme di antiche mulattiere che attraversano alcuni territori compresi tra la Val Seriana e la Val Brembana, due delle principali valli bergamasche. Qui transitavano i mercanti che, durante il Medioevo e fino alla nascita della Via Priula nel 1593, approvvigionavano i nuclei abitati anche meno accessibili per poi giungere fino a Cornello dei Tasso, capolinea e crocevia per le carovane dirette verso l’alta Val Brembana e sotto i cui portici aveva luogo il mercato.

La guida presenta due diversi percorsi: la “Via Alta”, che dal paese di Nembro alle porte della Val Seriana ci conduce a Serina attraverso Selvino, Aviatico, Trafficanti di Costa Serina e Cornalba e la “Via Più Antica”, che da Nembro giunge a Serina passando per Selvino, Algua e le sue frazioni.

Gli itinerari proposti si basano su studi e testimonianze che hanno consentito di ricostruire nel modo più veritiero possibile il tracciato originale.

La finalità dell’autrice è duplice: da un lato far conoscere e apprezzare la strada medievale che ha costituito il principale asse viario per i commerci provenienti da Bergamo e diretti in Valtellina, dall’altro mettere in luce il patrimonio naturale, storico, religioso e culturale che vi si incontra e che costituisce oggi più che mai l’orgoglio degli abitanti di questi luoghi.

Ne risulta una guida per il trekking a bassa quota che unisce la passione per la montagna alla storia dei luoghi attraversati. I sentieri lastricati e delimitati dai muretti a secco ci conducono in un viaggio attraverso paesi e località affascinanti e dal sapore antico. I numerosi luoghi sacri che incontriamo lungo il cammino ci parlano della profonda fede che ha da sempre caratterizzato la gente bergamasca.

La “Via Mercatorum” attraversa anche luoghi che hanno fatto da scenario al duro lavoro dei minatori fin dai tempi più antichi, nonché paesi e piccole frazioni che hanno dato i natali a personalità di spicco.

In tutto il tracciato e in ogni stagione predomina e trionfa la natura con la sua armonia di colori, profumi, la sua fauna e i panorami delle Prealpi Orobiche.

Per ulteriori informazioni:  www.laviamercatorum.it

VARENNA – 47° Premio Internazionale Varenna per Pittori Naifs

lunedì, agosto 14, 2017 @ 10:08 AM
aggiunto da Varenna

 

La Petite Orchestre: un successo, e Lierna riscopre lo swing

domenica, agosto 23, 2015 @ 06:08 PM
aggiunto da Lierna

Petiteorchestra

Che dire quando una spettacolo riempie di pubblico la piazza in cui è stato organizzato?

Certo piazza IV Novembre di Lierna è la piazza di un piccolo paese, ma ieri sembrava tornata a fasti d’altri tempi, con la gente che riempiva i tavolini del bar e le panchine della gelateria, rivolta verso il centro della piazza dove si trovava il palco. Mentre i posti a sedere collocati a semicerchio davanti al  palco erano tutti occupati, e i ritardatari hanno seguito lo spettacolo in piedi  Eppure sulla riva del lago, nella stessa serata, c’erano altre proposte musicali interessanti, e non si trattava della solita serata rock, né di un nome noto.

Quando la Pro Loco aveva pensato di proporre uno spettacolo musicale per una serata di fine estate, voleva infatti qualcosa di originale ma al tempo stesso di qualità, che fosse accessibile ad un pubblico trasversale.

Così, dopo il dixieland, proposto ormai da tre anni con successo durante l’apertura delle Cantine, Lierna ha riscoperto lo swing. 

Sono stati infatti proposti  brani a cavallo degli anni trenta del … secolo scorso, quelli che hanno caratterizzato le origini del jazz italiano (interpretati tra gli altri dal Trio Lescano o dal Quartetto Cetra), e  quelli originali da cui si prese ispirazione (come il “St. Louis Blues” ribattezzato per l’epoca – purtroppo – “Tristezze di San Luigi”), ma anche canzoni francesi (Sympatique), tedesche (Lilì Marlene), spagnole e sudamericane, che hanno caratterizzato la musica di quegli anni, rese famose a volte grazie al cinema, come “El Bayon” di Silvana Mangano con cui si è chiusa la serata ballando sotto il palco.  

Ad animare la serata, non solo con la musica ma anche con i costumi e un po’ di narrazione storica, LA PETITE ORCHESTRE, con la seguente formazione: Susa Zamberlan e Sandhya Nagaraja (vocalists), Giuseppe Cesaro (piano), Max Pierini (contrabbasso), Mauro Mengotto (batteria), e l’apparizione di Simone Del Baglivo (cantante di un brano e animatore del ballo sotto il palco).

Pezzi che, ben interpretati, si sono mostrati ancor oggi vivaci, piacevoli e divertenti: non è un caso che in questi anni siano stati riproposti anche a livello internazionale da gruppi noti come i Pink Martini, a cui secondo noi La Petite Orchestre ha dimostrato di non avere nulla da invidiare. Soddisfati alla fine il pubblico e gli artisti, per una serata coinvolgente per tutti, e naturalmente gli organizzatori della Pro Loco che hanno avuto conferma che la qualità fa centro.        

Petiteorchestra pubblico 2

Petiteorchestra pubblico

VARENNA…è Natale!

domenica, gennaio 4, 2015 @ 10:01 AM
aggiunto da Varenna

VARENNA…è Natale

remagi

Abbadia Oggi: 30 anni della nostra storia

sabato, marzo 15, 2014 @ 01:03 PM
aggiunto da admin

La Pro Loco di Abbadia Lariana è lieta di pubblicare la raccolta completa del periodico locale

abbadia oggi1982 – 2010

Nel quale il lettore può trovare notizie non solo degli avvenimenti locali del periodo, ma soprattutto la storia del territorio e dei suoi monumenti.

Si coglie l’occasione per ringraziare la signora Camilla Candiani, direttore della rivista, per aver messo a disposizione il materiale che la nostra associazione ha provveduto a digitalizzare e rendere pubblico.

Abbadia Oggi – 1982 Abbadia Oggi – 1990 Abbadia Oggi – 2000
Abbadia Oggi – 1983 Abbadia Oggi – 1991 Abbadia Oggi – 2001
Abbadia Oggi – 1984 Abbadia Oggi – 1992 Abbadia Oggi – 2002
Abbadia Oggi – 1985 Abbadia Oggi – 1993 Abbadia Oggi – 2003
Abbadia Oggi – 1986 Abbadia Oggi – 1994 Abbadia Oggi – 2004
Abbadia Oggi – 1987 Abbadia Oggi – 1995 Abbadia Oggi – 2005
Abbadia Oggi – 1988 Abbadia Oggi – 1996 Abbadia Oggi – 2006
Abbadia Oggi – 1989 Abbadia Oggi – 1997 Abbadia Oggi – 2007
  Abbadia Oggi – 1998 Abbadia Oggi – 2008
  Abbadia Oggi – 1999 Abbadia Oggi – 2009
    Abbadia Oggi – 2010

Inserti Abbadia Oggi:

I nostri primi 5 anni – dal 1982 al 1984 – parte prima
I nostri primi 5 anni – dal 1985 al 1987 – parte seconda
La chiesa parrocchiale di S. Lorenzo (Chiesa Rotta)

Download Libro “Tra Lago e Montagna”

giovedì, gennaio 24, 2013 @ 07:01 PM
aggiunto da admin

Tra Lago e Montagna

La Pro Loco di Abbadia Lariana, con l’autorizzazione del parroco di Abbadia Lariana, è lieta di pubblicare la versione elettronica dell’opera “TRA LAGO E MONTAGNA – La comunità di Abbadia nell’età moderna”, una ricerca storica  del nostro territorio edita nel 1995 a cura della parrocchia.

Alcuni degli argomenti trattati:
– La formazione storica del territorio
– Le risorse agricole: ina realtà precaria
– Il paesaggio sociale
– Istituzioni pubbliche e societa’
– Il complesso conventuale
– L’antica e la nuova chchiesa parrocchiale

Si ringrazia Don Vittorio che ha reso possibile la pubblicazione online dell’opera.

Scarica il libro TRA LAGO E MONTAGNA (PDF) – 18 Mb

“IL SENTIERO DEL VIANDANTE”
di Giovanna Virgilio – Capitolo 4

lunedì, ottobre 15, 2012 @ 12:10 PM
aggiunto da admin

Le proloco della Sponda Orientale del Lago di Como sono liete di pubblicare l’approfondimento all’ultimo capitolo del libro “Il Sentiero del Viandante” di Giovanna Virgilio, corredato da una bellissima documentazione fotografica di Giuseppe Giudici: una preziosa testimonianza sull’antica via che collegava Lecco con Colico e che ora è utilizzata a scopo turistico

Capitolo IV – Luoghi della cultura: Musei e collezioni

L’ultimo capitolo è formato da schede relative ai musei situati tra Abbadia Lariana e Colico regolarmente aperti al pubblico. Gran parte di essi ha aderito al Sistema Museale della Provincia di Lecco istituito il 31 marzo 2008
(http://www.provincia.lecco.it/cultura-biblioteche/sistema-museale).

 Abbadia - Museo Setificio Monti
Civico Museo Setificio Monti
Via Nazionale, 93
Abbadia Lariana
www.museoabbadia.it
 Mandello - Museo della moto Guzzi
Museo della Moto Guzzi
Via Parodi, 57
Mandello del Lario
www.motoguzzi.it
Esino - Museo delle Grigne
Museo delle Grigne
Piazza Pietro Pensa, 4
Esino Lario
www.museodellegrigne.it
www.ecomuseodellegrigne.it
www.amicimuseodellegrigne.it 
Varenna - Villa Monastero
Casa Museo Villa Monastero
Via Polvani, 4
Varenna
www.villamonastero.eu
Varenna - Museo Ornitologico Scanagatta
Museo Ornitologico e di Scienze Naturali
Luigi Scanagatta
Via IV Novembre, 7
Varenna
www.museovarenna.191.it
 Vendrogno - Museo della Muggiasca
Museo del latte e della storia
della Muggiasca
Via Parrocchiale, 1
Vendrogno
www.muu-vendrogno.it  
 Colico - Museo Cultura Contadina
Museo della Cultura Contadina
Via Campione, 21
Colico
www.museocolico.altervista.org
 Colico - Forte Montecchio
Forte di Montecchio
Via alle Torri
Colico
www.fortemontecchionord.it
www.museoguerrabianca.it  

 

Giovanna Virgilio

 Vai alla scheda principale del libro

Tutte le fotografie dell’articolo sono state gentilmente fornite da Foto Giudici
Negozio: C.so Promessi Sposi, 110 – 23900 Lecco (LC)
Sala posa: Via Antonio Bonaiti, 2/A – 23900 Lecco (LC)
Tel: +39 0341/250696
Cell. +39 335/78.30.208 – +39 335/68.22.941
e-mail: info@fotogiudici.com
www.fotogiudici.com

“IL SENTIERO DEL VIANDANTE”
di Giovanna Virgilio – Capitolo 3

mercoledì, ottobre 3, 2012 @ 08:10 PM
aggiunto da admin

Le proloco della Sponda Orientale del Lago di Como sono liete di pubblicare l’approfondimento al terzo capitolo del libro “Il Sentiero del Viandante” di Giovanna Virgilio, corredato da una bellissima documentazione fotografica di Giuseppe Giudici: una preziosa testimonianza sull’antica via che collegava Lecco con Colico e che ora è utilizzata a scopo turistico

Capitolo III

Il terzo capitolo è suddiviso in due sezioni.

La prima è dedicata ai Luoghi dell’ospitalità. Viene proposta una carrellata dei siti legati a fondazioni religiose, maschili e femminile che, un tempo, univano all’attività contemplativa e di preghiera anche l’assistenza e l’accoglienza dei pellegrini. Hospitales e xenodochi, così come le infermerie e i lazzaretti destinati alla cura degli ammalati, fino all’XI secolo rimasero parte integrante di conventi e monasteri mentre solo in un secondo tempo si affermarono come realtà autonome. Si fa dunque riferimento ai cluniacensi di Piona,  agli umiliati di Bellano e di Dervio, alle benedettine di Varenna, ai servi di Maria di Abbadia e di Mandello e alle splendide strutture architettoniche da loro edificate. Particolarmente suggestivo, poi, è  il complesso di Santa Maria di Olcio che, in passato, fu sede di un Hospitalis assai frequentato, trovandosi lungo una via montana (raggiungibile da una diramazione del Sentiero del Viandante) collegata con la Valsassina.

Chiostro dell'Abbazia di Piona

Chiostro dell’Abbazia di Piona

Leggi il resto della pagina

Sulle Orme del Viandante 2012: Rassegna Stampa

giovedì, settembre 6, 2012 @ 08:09 AM
aggiunto da admin

Rassegna Stampa  degli articoli che sono stati redatti sulla manifestazione “Sulle Orme del Viandante” edizione 2012

Sulle Orme del Viandante 2012 - La Provincia del 5 Settembre 2012

 

Resegoneonline.it - Articolo sulla Manifestazione "Sulle Orme del Viandante"

Vai ai dettagli della Manifestazione

“IL SENTIERO DEL VIANDANTE”
di Giovanna Virgilio – Capitolo 2

sabato, luglio 21, 2012 @ 07:07 PM
aggiunto da admin

Le proloco della Sponda Orientale del Lago di Como sono liete di pubblicare l’approfondimento al secondo capitolo del libro “Il Sentiero del Viandante” di Giovanna Virgilio, corredato da una bellissima documentazione fotografica di Giuseppe Giudici: una preziosa testimonianza sull’antica via che collegava Lecco con Colico e che ora è utilizzata a scopo turistico

Capitolo II
Già in epoca tardo romana, dopo il crollo dell’Impero d’Occidente, il Lario svolse un ruolo fondamentale dal punto di vista strategico che continuò a sussistere per molti secoli. Esso, dunque, fu dotato di fortificazioni per la difesa e il controllo dell’accesso ai valichi alpini retici. Ricognizioni sistematiche e indagini archeologiche hanno effettivamente evidenziato un sistema organico di strutture difensive con alcuni caposaldi localizzati, a nord, nel Castello di Castelvedro sulla sponda lecchese e nel recinto di San Siro su quella  comasca, nel castrum di Sant’Ambrogio a Perledo, per quanto riguarda il centro lago, e infine, verso sud, nel castrum  lecchese di Santo Stefano. A questi  siti se ne associavano altri, tra i quali la  torre in località Sass da Poò (Varenna) che assolveva alla funzione di centro di controllo.

Il Castello di Corenno Plinio

Il Castello di Corenno Plinio

Alle presenze più antiche si aggiunsero successivamente diverse torri e varie strutture fortificate in altura, tutte inserite nel complesso sistema di controllo dei transiti lungo la via lacustre e terrestre. Tra le più note:  la Torrazza − o ‘Torraccia’ − di Abbadia, lambita a monte dal Sentiero del Viandante, le case-torri di Crebbio (Abbadia Lariana), e di Rongio (Mandello del Lario), poste in relazione con la strada proveniente dai Resinelli, e la Torre del Barbarossa a Maggiana di Mandello del Lario. All’età medievale risalgono pure la torre di Esino, situata sul percorso diretto ai passi Agueglio e Cainallo, e il cosiddetto  ‘castello di Orezia’, sopra Dervio. Si tratta, in realtà, di un possente torrione a pianta quadrata ubicato all’imbocco della valle e posto a guardia della strada che conduce in Valsassina e in Valvarrone. L’intero nucleo nel Medio Evo era un importante borgo fortificato in rapporto con il vicino castello di Corenno (Dervio). Questo, a sua volta, costituisce, al pari del castello di Vezio (Varenna), una testimonianza significativa di castello-recinto: struttura caratterizzata dalla presenza di torri con funzioni di avvistamento e di una cortina muraria al cui interno la popolazione si riparava, in caso di pericolo, con il bestiame e i generi di sopravvivenza.

La Torraccia di Abbadia Lariana

La Torraccia di Abbadia Lariana

Diverso il caso del cosiddetto ‘Castello’ di Lierna  che era un borgo fortificato  dotato di un impianto difensivo a riccio.
All’estremità settentrionale del Sentiero del Viandante, la zona di Colico rivela una particolare concentrazione di strutture fortificate. Fra queste spiccano i ruderi del Forte di Fuentes, costruito a partire dal 1603 in cima all’altura del Monteggiolo per volontà del governatore spagnolo di Milano, don Pedro Enriquez de Açevedo, con lo scopo proteggere il confine settentrionale dei domini spagnoli dai Grigioni protestanti.

Torre di Crebbio ad Abbadia LarianaTorre di Crebbio ad Abbadia Lariana Torre di Maggiana a Mandello del LarioTorre di Maggiana a Mandello del Lario
.

Al termine del capitolo una scheda di approfondimento è dedicata alle cave disseminate sulla sponda orientale del lago, con accenni alla pietra nera di Olcio, al marmo nero di Varenna, al marmo bianco di Musso Olgiasca e al cosiddetto ‘marmo’ di Debbio.

Giovanna Virgilio

Vai alla scheda principale del libro

Tutte le fotografie dell’articolo sono state gentilmente fornite da Foto Giudici
Negozio: C.so Promessi Sposi, 110 – 23900 Lecco (LC)
Sala posa: Via Antonio Bonaiti, 2/A – 23900 Lecco (LC)
Tel: +39 0341/250696
Cell. +39 335/78.30.208 – +39 335/68.22.941
e-mail: info@fotogiudici.com
www.fotogiudici.com

storia e geografia

notizie storiche e geografiche del territorio

monumenti e luoghi

alla scoperta del territorio

sport e turismo

soggiornare nel territorio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi