Benvenutisu prolocolario.it !

"Quel ramo del lago di Como, che volge a mezzogiorno, tra due catene non interrotte di monti, tutto a seni e a golfi, a seconda dello sporgere e del rientrare di quelli, vien, quasi a un tratto, a ristringersi, e a prender corso e figura di fiume, tra un promontorio a destra, e un'ampia costiera dall'altra parte......" (da I Promessi Sposi)

Il sito web che raggruppa tutte le Pro Loco della riva Orientale del Lago di Como

Mandello – RIPRESA RASSEGNA CINEMATOGRAFICA

mercoledì, Aprile 28, 2021 @ 01:04 PM
aggiunto da Mandello

Cari amici della Pro Loco,
anche quest’anno, dopo il lungo periodo di fermo “invernale” imposto dalle normative antiCovid, abbiamo deciso di riprendere le nostre attività, con l’applicazione di tutte le precauzioni del caso. Misurazione della febbre, uso della mascherina, registrazione dei partecipanti e disinfezione delle mani saranno richieste a tutto il pubblico. Inoltre al termine di ogni spettacolo l’intera sala verrà sanificata con l’uso di specifici prodotti e ozono.

Informiamo quindi che da Giovedì 6 maggio riprenderemo la rassegna cinematografica.

Abbiamo deciso di mantenere gli stessi titoli inizialmente previsti dal cartellone, di seguito li indichiamo nuovamente con indicazione aggiornata delle date.
06/05 – Un figlio di nome Erasmus
13/05 – Il giorno sbagliato (in sostituzione di Resistance La voce del silenzio, non più disponibile)
20/05 – La volta buona
27/05 – Bombshell la voce dello scandalo
03/06 – I miserabili
10/06 – Gamberetti per tutti
17/06 – Ritorno al crimine (titolo ancora da confermare)

Abbiamo inoltre dovuto adattare l’orario di inizio degli spettacoli cinematografici portandolo alle ore 20:00, per rispettare il coprifuoco serale al momento ancora in vigore, e consentire il rientro nelle proprie abitazioni al pubblico entro le ore 22:00. Nel caso dovessero esserci degli aggiornamenti normativi, potremo comunque posticipare l’inizio delle proiezioni; ne daremo eventuale comunicazione puntuale su Facebook, e sul nostro sito web www.cinemamandellodellario.it, dove a breve saranno nuovamente pubblicati tutti i dettagli per ogni evento.

Ne approfittiamo anche per comunicare che stiamo lavorando in collaborazione con l’Assessore alla Cultura del Comune di Mandello del Lario all’organizzazione di numerosi eventi estivi, che si terranno principalmente all’aperto per garantire la sicurezza del pubblico.
Ne verrà data pubblica comunicazione terminata la programmazione e l’organizzazione.

Molte le altre attività che piano piano, e non con pochi sforzi, cercheremo nelle prossime settimane e nei prossimi mesi di far riprendere: dall’apertura dell’ufficio turistico alla Traversata del Lario. Verso fine maggio o primi di giugno, sapremo anche per queste attività/eventi, se sarà possibile la ripartenza e/o organizzazione.

Speriamo che le prossime normative potranno concederci qualche spiraglio di normalità.

Per il momento vi aspettiamo al cinema!

VENERDÌ DEL VIANDANTE 23 APRILE

venerdì, Aprile 23, 2021 @ 11:04 AM
aggiunto da Mandello

IL VENERDÌ DEL VIANDANTE

Itinerario: Località Baletrone – Cascina Poncetta – Baletrone

Il percorso ad anello si snoda nel cuore della Riserva attraverso terreni agricoli fino alle spalle dei cariceti e dei canneti che orlano le sponde meridionali del lago di Mezzola e del piccolo lago di Dascio. L’itinerario inizia dalla Località Baletrone, nelle immediate vicinanze della attuale stazione ferroviaria di Dubino. Seguendo la segnaletica verticale ci si incammina lungo Via Casello Sette e quindi lungo la strada ciclopedonale che scorre nella campagna fino a raggiungere la Cascina Poncetta, rustico sottoposto a recente restauro conservativo che ospita un’aula didattica per accogliere le scolaresche e i turisti in visita e, inoltre, il centro di inanellamento dell’avifauna di passo a scopo scientifico.
Nel giardino circostante vi sono punti di sosta attrezzati. Immersi nel silenzio e nei colori della natura, si può proseguire lungo il sentiero. In questo tratto sono ancora ben visibili gli argini naturali dei vecchi alvei dell’Adda, piccoli dossi sabbiosi ricoperti dalla vegetazione, spesso utilizzati dalla volpe per la costruzione delle sue complesse tane. Lungo i filari di pioppi che costeggiano parte del percorso si possono avvistare alcuni esemplari di avifauna presente: il picchio rosso maggiore e il picchio verde che in primavera si fanno notare tambureggiando rumorosamente sui tronchi. Sempre in primavera si segnalano le stupende fioriture dell’iris giallo che punteggia i prati umidi intorno alle stalle in località Poncetta.

Durata del percorso: massimo 3 ore – Percorso facile e accessibile a tutti.
Periodo migliore: novembre – maggio.
Tematiche da sviluppare: l’ecosistema delle zone umide, il bosco igrofilo, avifauna acquatica, geomorfologia del territorio.

#leviedelviandante #ioviaggioslow #camminiditalia #iocamminoinitalia
#turismolento #slowtourism #slowtravel #viaggiapiedi #trekking #cammini #camminare #montagna #mountains #outdoor #venerdidelviandante #fridaysforviandante #natura
• • •
#ViaFrancisca #LagodiMezzola #RiservaNaturalePiandiSpagna #LagodiDascio #Dubino #inLombardia

Photo credits: @Riserva Naturale Regionale Pian di Spagna-Lago di Mezzola

FRIDAYS FOR VIANDANTE

Baletrone – ‘Cascina Poncetta’ – Baletrone

This circular route goes through the heart of the Reserve across farmland as far as the sedges and rushes that adorn the southern shores of Lake Mezzola and the small lake of Dascio. The itinerary starts at Baletrone very near the railway station of Dubino where there is a small town for visitors to see. The itinerary signposts take one across the farmland as far as ‘Cascina Poncetta’, an old rustic farmhouse that has recently been restored in traditional style. Inside the building there are didactic rooms for welcoming visiting school parties and tourists as well as a ringing centre for scientific purposes. The surrounding garden contains areas to relax equipped for picnics. Immersed in silence and the colours of nature, one can continue along the path where the natural banks of the old riverbeds of the Adda are still very much visible. They appear as small sandy humps covered in vegetation that are often used by foxes for the construction of their complex lairs. Along the rows of poplar trees that line part of the itinerary, it is possible to see great spotted woodpeckers and green woodpeckers which make themselves heard in spring by loudly drumming on tree trunks. Also in spring, it is worth mentioning the stupendous blooming of the yellow iris that dots the marshy fields surrounding the cattle sheds in Poncetta. The second half of the itinerary leads one on a discovery of the mysterious world of rushes and the observation of some of its inhabitants.

Duration of route: 3 hours maximum – easy route, accessible to everyone.
Best time of year: November-May
Themes to develop: the ecosystem of the wetlands; the hygrophile woods, waterfowl; physiography of the territory.

#leviedelviandante #ioviaggioslow #camminiditalia #iocamminoinitalia
#turismolento #slowtourism #slowtravel #viaggiapiedi #trekking #cammini #camminare #montagna #mountains #outdoor #venerdidelviandante #fridaysforviandante #natura
• • •
#ViaFrancisca #LagodiMezzola #RiservaNaturalePiandiSpagna #LagodiDascio #Dubino #inLombardia

Photo credits: @Riserva Naturale Regionale Pian di Spagna-Lago di Mezzola

VENERDÌ DEL VIANDANTE 16 APRILE

venerdì, Aprile 16, 2021 @ 10:04 AM
aggiunto da Mandello

IL VENERDÌ DEL VIANDANTE

La magia della Val Cama: un luogo dove riempirsi occhi e spirito di natura.

Una passeggiata vigorosa, ma che merita tutto il suo impegno per raggiungere uno degli angoli più suggestivi della valle Mesolcina.
La Val Cama e le valli confinanti sono una meta per escursionisti e amanti del verde. In questa zona, proprio per la sua ricchezza di vasti boschi, è nata una delle più grandi riserve forestali della Svizzera. La valle si trova al sud delle Alpi, nel Moesano, una regione del Grigioni italiano, ed appartiene ai comuni di Grono e di Cama. La Val Cama è raggiungibile solo a piedi in circa tre ore, con un dislivello di oltre 900 metri, lungo un sentiero impegnativo quanto suggestivo, da gustarsi passo dopo passo.
Una volta giunti il Val Cama, il luogo di maggior attrazione risulta essere il laghetto di Cama, attorniato da un imponente anfiteatro di maestose montagne. Direttamente al lago si trova l’Alp de Lagh, conosciuta per i suoi formaggi di latte di capra che maturano in una cantina naturale, in sasso.
L’Alp de Lagh e le capanne Miralago e Righetti-Fibbioli offrono durante i mesi estivi vitto e alloggio.
La Val Cama incanta l’escursionista con gite solitarie in angoli di natura ancora selvaggi e impervi. Una parte delle antiche costruzioni alpestri situate alle quote più alte è stata ristrutturata e messa a disposizione di escursionisti come rifugi sempre aperti.

#leviedelviandante #ioviaggioslow #camminiditalia #iocamminoinitalia
#turismolento #slowtourism #slowtravel #viaggiapiedi #trekking #cammini #camminare #montagna #mountains #outdoor #venerdidelviandante #fridaysforviandante #natura
• • •
#visitMoesano #ValCama #SanBernardino #Mesolcina #Calanca #AlpDeLagh #RiservaForestale #CapannaMiralago #CapannaRighettiFibbioli

Photo credits: VisitMoesano e Gianmarco Peroschi

FRIDAYS FOR VIANDANTE

The magic of Val Cama: a place to fill your eyes and nature’s spirit.

A vigorous walk, but which deserves all your efforts to reach one of the most evocative corners of the Mesolcina valley.
Val Cama and the neighbouring valleys are a destination for hikers and green lovers. This area is home to one of the largest forest reserves in Switzerland due to its wealth of vast forests. The valley is located in the south of the Alps, in the Moesano, a region of Italian Grisons, and belongs to the municipalities of Grono and Cama. The Val Cama can only be reached on foot in about three hours, with a difference in altitude of over 900 metres, along a path as challenging as it is suggestive, to be enjoyed step by step. Once you get to Val Cama, the most attractive place is the small lake of Cama, surrounded by an imposing amphitheatre of majestic mountains. Directly at the lake is the Alp de Lagh, known for its goat’s milk cheeses that mature in a natural, stony cellar.
Alp de Lagh and the huts Miralago and Righetti-Fibbioli offer board and lodging during the summer months.
The Val Cama fascinates the hiker with solitary hikes in wild and inaccessible corners of nature. A part of the old alpine buildings at the highest altitudes has been renovated and made available to hikers as open shelters.

#leviedelviandante #ioviaggioslow #camminiditalia #iocamminoinitalia
#turismolento #slowtourism #slowtravel #viaggiapiedi #trekking #cammini #camminare #montagna #mountains #outdoor #venerdidelviandante #fridaysforviandante #natura
• • •
#visitMoesano #ValCama #SanBernardino #Mesolcina #Calanca #AlpDeLagh #RiservaForestale #CapannaMiralago #CapannaRighettiFibbioli

Photo credits: VisitMoesano e Gianmarco Peroschi

Concorso Fotografico – I monti di Dervio e Valvarrone

mercoledì, Aprile 14, 2021 @ 08:04 PM
aggiunto da Dervio

Amanti della fotografia, questa è la vostra occasione per far conoscere le vostre qualità e se saranno apprezzate avrete ottimi premi ! Consegna foto entro il 9 Maggio

VENERDÌ DEL VIANDANTE 9 APRILE

venerdì, Aprile 9, 2021 @ 07:04 PM
aggiunto da Mandello

IL VENERDÌ DEL VIANDANTE

La quarta tappa della Via dei Monti Lariani, uno degli itinerari de Le Vie del Viandante, ha una lunghezza totale di 21 km per un tempo di percorrenza di 8 ore e 30 minuti. Il dislivello in salita è di 1.995 metri, il dislivello in discesa 1.443 metri.

Da Lenno si sale fino all’Abbazia dell’Acquafredda dove, a destra, si arriva a 1.000 metri seguendo strada e mulattiera; poco prima di Garbagno si percorre un sentiero sulla destra fino alla mulattiera. Si sale a sinistra fino ai pascoli a monte di Narro e sulla destra un sentiero nel bosco alle baite del Monte Redendola, alle baite di Ossino e a sinistra lungo il vallone di Bolvedro. Si sale tra gli alberi fino a incrociare l’antica strada militare. Si scende ai Monti di Brente fino ai Monti di Nava poi nel bosco fino a Paullo. Si svolta a sinistra alla chiesetta, si scende a destra nel bosco fino a entrare a sinistra nel campo da golf in località Croce e tenendo la destra si continua a scendere; sul viottolo lastricato si svolta a destra uscendo dalla proprietà. Alla fine della carrareccia sterrata, si gira a sinistra fino alla frazione di Cardano. In via Galbiati si sale la carrozzabile a Codogna. Oltrepassata la Villa Comunale a destra si raggiunge il torrente Sanagra scendendo alcuni tornanti fino a un agriturismo. Il percorso sale ripidamente sulla mulattiera alla pietra pendula di Barna. Si attraversa l’abitato aggirando la chiesa di Maria Maddalena fino alle ultime case si segue un sentiero nel bosco che tocca la radura dei Monti del Dosso della Chiave fino località La Piazza. Si procede su un’ampia mulattiera e su un sentiero fino alle ultime case di Prato Sella; si scende verso Magiono fino a incrociare la Sorgente del Troi e, con un ultimo tratto in costa, si raggiunge la località di Breglia a Plesio.

Continuate a seguirci per scoprire la quinta tappa di questo percorso.

Ph. @vittoria.rusconi.7

#leviedelviandante #ioviaggioslow #camminiditalia #iocamminoinitalia
#turismolento #slowtourism #slowtravel #viaggiapiedi #trekking #cammini #camminare #montagna #mountains #outdoor #venerdidelviandante #natura
• • •
#inLombardia #LakeComo #LagoDiComo #ViaDeiMontiLariani #Lenno #Plesio

FRIDAYS FOR VIANDANTE

The fourth stage of the Via dei Monti Lariani, one of the itineraries of Le Vie del Viandante, has a total length of 21 km for a travel time of 8 hours and 30 minutes. The uphill difference in height is 1.995 meters, the downhill difference in height is 1.443 meters.

From Lenno go up to the Acquafredda Abbey where, on the right, you reach 1,000 meters following the road and mule track; shortly before Garbagno, take a path on the right up to the mule track. Go left up to the pastures above Narro and on the right along a path in the woods to the mountain huts of Monte Redendola, to the Ossino huts and to the left along the Bolvedro valley. Walk up through the trees until you cross the ancient military road. You go down to the Brente Mountains as far as the Nava Mountains then in the woods as far as Paullo. Turn left at the church, go down to the right in the woods until you enter the golf course on the left in the locality of Croce and keeping right you continue to descend; on the paved path, turn right out of the property. At the end of the dirt track, turn left up to the hamlet of Cardano. In Via Galbiati go up the carriage road to Codogna. After passing the Villa Comunale on the right you reach the Sanagra stream by going down a few hairpin bends until you reach a farmhouse. The path climbs steeply on the mule track to the pendulous stone of Barna. Cross the built-up area bypassing the church of Maria Maddalena to the last houses and follow a path in the woods that touches the clearing of the Monti del Dosso della Chiave to the locality of La Piazza. Proceed on a wide mule track and on a path up to the last houses in Prato Sella; descend towards Magiono until you cross the Sorgente del Troi and, with a final stretch along the coast, you reach the hamlet of Breglia in Plesio.

Continue to follow us to discover the fifth stage of this itinerary.

Ph. @vittoria.rusconi.7

#leviedelviandante #ioviaggioslow #camminiditalia #iocamminoinitalia
#turismolento #slowtourism #slowtravel #viaggiapiedi #trekking #cammini #camminare #montagna #mountains #outdoor #venerdidelviandante #fridaysforviandante #natura
• • •
#inLombardy #LakeComo #LagoDiComo #ViaDeiMontiLariani #Lenno #Plesio

VENERDÌ DEL VIANDANTE 2 APRILE

martedì, Aprile 6, 2021 @ 06:04 PM
aggiunto da Mandello
created by dji camera

IL VENERDÌ DEL VIANDANTE

Oggi vi portiamo alla scoperta della Torre di Fontanedo, situata nel comune di Colico, alle pendici del Monte Legnone. Percorrendo il Sentiero del Viandante raggiungiamo la frazione di Robustello, qui seguiamo il segnavia AF del Cai Colico e in pochi minuti di cammino ci troveremo di fronte alla Torre di Fontanedo. Una torre medievale costruita nel XIV secolo per volere di Bernabò Visconti come avamposto del sistema difensivo visconteo. La torre svolgeva la funzione di protezione del territorio e grazie alla sua posizione strategica, permetteva di salvaguardare dalle incursioni l’importante via di comunicazione che stiamo percorrendo, il Sentiero del Viandante. Da qui si possono ammirare i Montecchi di Colico, il promontorio di Olgiasca su cui sorge l’Abbazia di Piona, l’alto Lago di Como e la Riserva Naturale del Pian di Spagna con le montagne di Valtellina e Valchiavenna. La torre è stata ristrutturata e riaperta al pubblico nel 2019, si possono così visitare i 3 piani interni per ripercorrere la storia grazie ai pannelli informativi e raggiungere i 15 metri di altezza.
Per informazioni sugli orari di apertura inviare una mail a: info@visitcolico.it

Photo credits: @VisitColico

leviedelviandante #ioviaggioslow #camminiditalia #iocamminoinitalia
turismolento #slowtourism #slowtravel #viaggiapiedi #trekking #cammini #camminare #montagna #mountains #outdoor #venerdidelviandante #fridaysforviandante #natura
• • •
LakeComo #LagoDiComo #SentierodelViandante #inLombardia #Colico #TorrediFontanedo

FRIDAYS FOR VIANDANTE

Today we take you to discover the Torre di Fontanedo, located in the municipality of Colico, on the slopes of Monte Legnone. Along the path of the Sentiero del Viandante (Wayfarer’s Path) we reach the hamlet of Robustello, here we follow the AF signpost of Cai Colico and in a few minutes’ walk we will find ourselves in front of the Torre di Fontanedo. A medieval tower built in the fourteenth century at the behest of Bernabò Visconti as an outpost of the Visconti defensive system. The tower carried out the function of protecting the territory and thanks to its strategic position, it allowed to safeguard the important communication route we are taking, the Sentiero del Viandante, from incursions. From here you can admire the Montecchi di Colico, the promontory of Olgiasca on which the Abbey of Piona stands, the upper Lake Como and the Riserva Naturale Pian di Spagna (Pian di Spagna Nature Reserve) with the mountains of Valtellina and Valchiavenna. The tower was renovated and reopened to the public in 2019, so you can visit the 3 internal floors to retrace the history thanks to the information panels and reach 15 meters in height.
For information about the opening time please send an email to: info@visitcolico.it

Photo credits: @VisitColico

leviedelviandante #ioviaggioslow #camminiditalia #iocamminoinitalia
turismolento #slowtourism #slowtravel #viaggiapiedi #trekking #cammini #camminare #montagna #mountains #outdoor #venerdidelviandante #fridaysforviandante #natura
• • •
LakeComo #LagoDiComo #SentierodelViandante #inLombardia #Colico #TorrediFontanedo

VENERDÌ DEL VIANDANTE 26 MARZO

venerdì, Marzo 26, 2021 @ 07:03 PM
aggiunto da Mandello

IL VENERDÌ DEL VIANDANTE

Oggi vi parliamo di Villa Monastero, situata sulla sponda orientale del Lago di Como, nel pittoresco borgo di Varenna.

Nata da un antico monastero femminile di fondazione cistercense dedicato a Maria Vergine, deve il suo aspetto di dimora eclettica ai diversi interventi di risistemazione operati dalle famiglie che vi hanno abitato.

La Villa è oggi di proprietà della Provincia di Lecco ed è una delle principali attrattive del territorio per la sua posizione strategica in termini storico-paesaggistico-ambientali e per i differenti servizi.

Il nucleo centrale è rappresentato dalla Casa Museo che, nel 2004, ha ottenuto il riconoscimento museale di Regione Lombardia ed è interamente accessibile al pubblico con un percorso espositivo che si sviluppa in 14 sale. Dall’Ottocento la Villa è sempre stata abitata e anche frequentata da personaggi di spicco del panorama culturale e artistico italiano ed europeo. Quattro secoli di storia e stile in un gioiello sul Lario.

La Villa è circondata da un Giardino botanico che si estende per quasi 2 chilometri lungo il fronte lago da Varenna a Fiumelatte e vanta la presenza di numerose e rare specie arboree autoctone ed esotiche, che vengono di anno in anno incrementate. In questa storica dimora lariana ha sede anche un Centro Convegni conosciuto a livello internazionale per le lezioni di fisica tenute nel 1954 dal Premio Nobel Enrico Fermi e dove ogni anno la Società Italiana di Fisica organizza i propri corsi. La Villa offre poi a enti, università, aziende, associazioni e centri di ricerca la possibilità di tenere convegni, seminari, corsi di formazione, workshop e altre manifestazioni culturali in una location estremamente suggestiva.

Questo è solo uno dei moltissimi luoghi preziosi lungo il cammino. Continuate a seguirci per scoprirli tutti!

(foto Provincia di Lecco)

#leviedelviandante #ioviaggioslow #camminiditalia #iocamminoinitalia
#turismolento #slowtourism #slowtravel #viaggiapiedi #trekking #cammini #camminare #montagna #mountains #outdoor #venerdidelviandante #fridaysforviandante #natura
• • •
#LakeComo #LagoDiComo #SentierodelViandante #inLombardia #Varenna #cultura #MontagneLagodiComo

FRIDAYS FOR VIANDANTE

Today we talk about Villa Monastero, located on the eastern shore of Lake Como, in the village of Varenna.

Born from an ancient cistercian female monastery dedicated to the Virgin Mary, the Villa presents an eclectic appearance thanks to the various rearrangements carried out by the families who lived there.

Villa Monastero, a property of the Province of Lecco, is one of the most interesting attractions of our territory thanks to its strategic location, its history, its landscape, its environment and for the different services.

The House Museum, the historical and noble residence, is at its core: in the year 2004 Villa Monastero was given the title of “Casa Museo” by the Lombardy Region and since then its fourteen rooms can be visited following a charming itinerary. In the 18th century, Italian and foreign prominent personalities of the cultural and artistic scene frequented the Villa, which was then inhabited. Four centuries of history and style in this unique jewel on Lake Como.

The Villa is also surrounded by a spectacular and fascinating botanical Garden which extends for two kilometres from Varenna to Fiumelatte, and has many botanical species, both indigenous and exotic. Villa Monastero is also an international Conference Centre where, in the year 1954, the Nobel prize winner Enrico Fermi held some lessons; and every year the Italian Society of Physics organizes its prestigious courses at the Villa Monastero. The Villa offers rooms and facilities to hold meetings, conferences, seminars, training activities, workshops and cultural events in an unforgettable, beautiful setting.

This is just one of the many precious places along the way. Keep following us to discover them all!

(Ph: Provincia di Lecco)

#leviedelviandante #ioviaggioslow #camminiditalia #iocamminoinitalia
turismolento #slowtourism #slowtravel #viaggiapiedi #trekking #cammini #camminare #montagna #mountains #outdoor #venerdidelviandante #fridaysforviandante #natura
• • •
#LakeComo #LagoDiComo #SentierodelViandante #inLombardia #Varenna #cultura #MontagneLagodiComo

VENERDÌ DEL VIANDANTE 19 MARZO

venerdì, Marzo 19, 2021 @ 10:03 PM
aggiunto da Mandello

IL VENERDÌ DEL VIANDANTE

Oggi vogliamo parlarvi di una passeggiata che si può fare nel borgo di Varenna, l’anello del Castello di Vezio.
Di fronte alla splendida Villa Monastero, celebre per il bellissimo giardino ricco di fiori e piante grasse, bisogna imboccare via Roma, la strada asfaltata ad una sola corsia che conduce al Cimitero. Durante la salita, dove si potrà godere di una vista mozzafiato sul paesaggio circostante, si trovano le indicazioni per il percorso panoramico “Scabium”, che inizia dal parcheggio dell’ex Hotel Eremo Gaudio. Si tratta di un antico itinerario che collega Varenna a Vezio di Perledo della durata di circa 30 minuti, e che fa parte del più noto Sentiero del Viandante, con un dislivello di circa 160 mt.
Questo percorso conduce alla piazzetta nel borgo di Vezio su cui si affaccia la Chiesa di S. Antonio Abate di Perledo. Passeggiando troverete un viottolo che conduce al cimitero e sale al colle fino al Castello di Vezio, dalla quale si accederà oltrepassando il cancello.
Una volta terminata la visita al Castello, potete fare rientro in paese percorrendo una strada alternativa a quella dell’andata, solitamente usata per la salita, ma più ripida e meno panoramica. In meno di 30 minuti giungerete nuovamente a Varenna camminando su una mulattiera di ciottoli ombreggiata accanto all’Hotel Montecodeno (zona Olivedo), punto comodo per raggiungere l’imbarcadero o la stazione.

#leviedelviandante #ioviaggioslow #camminiditalia #iocamminoinitalia
#turismolento #slowtourism #slowtravel #viaggiapiedi #trekking #cammini #camminare #montagna #mountains #outdoor #venerdidelviandante #fridaysforviandante #natura
• • •
#LakeComo #LagoDiComo #SentierodelViandante #inLombardia #Varenna #cultura #castellodivezio #scabiumpath

(Ph: Infopoint Varenna)

FRIDAYS FOR VIANDANTE

Today we want to tell you about a walk that can be done in the village of Varenna, the ring of the Vezio Castle. In front of the splendid Villa Monastero, famous for its beautiful garden full of flowers and succulents, you have to take via Roma, the one-lane asphalted road that leads to the cemetery. During the climb, where you can enjoy stunning views of the surrounding landscape, you will find indications for the “Scabium” scenic route, which starts from the parking lot of the former Hotel Eremo Gaudio near the lift (hiking shoes recommended). It is an ancient itinerary that connects Varenna to Vezio di Perledo lasting about 30 minutes, and which is part of the best known Wayfarer’s Path, with a difference in altitude of about 160 meters.
This path leads to the square in the village of Vezio which overlooks the Church of S. Antonio Abate di Perledo. Walking you will find a path that leads to the cemetery and climbs the hill to the Castello di Vezio, which can be accessed through the gate.
Once the visit to the Castle is over, you can return to the village along an alternative route to the outward route, usually used for the climb, but steeper and less panoramic. In less than 30 minutes you will reach Varenna again by walking on a shaded cobblestone mule track next to the Hotel Montecodeno (Olivedo area), a convenient point for reaching the pier or the station.

#leviedelviandante #ioviaggioslow #camminiditalia #iocamminoinitalia
#turismolento #slowtourism #slowtravel #viaggiapiedi #trekking #cammini #camminare #montagna #mountains #outdoor #venerdidelviandante #fridaysforviandante #natura
• • •
#LakeComo #LagoDiComo #SentierodelViandante #inLombardia #Varenna #cultura #castellodivezio #scabiumpath

(Ph: Infopoint Varenna)

VENERDÌ DEL VIANDANTE 12 MARZO

giovedì, Marzo 11, 2021 @ 08:03 PM
aggiunto da Mandello

IL VENERDÌ DEL VIANDANTE

La terza tappa della Via dei Monti Lariani, uno degli itinerari de Le Vie del Viandante ha una lunghezza totale di 18,9 km per un tempo di percorrenza di 6 ore e 30 minuti. Il dislivello in salita è di 1.226 metri, il dislivello in discesa 1.763 metri.

A San Fedele d’Intelvi si attraversa la strada salendo al cimitero; a uno slargo a sinistra si seguono le indicazioni del “percorso vita” poi a destra in via Pighini e subito a sinistra. A una curva a sinistra, si stacca la mulattiera che attraversa un prato e prosegue fino alla località Belvedere. A un secondo bivio si sale a destra la mulattiera che poco dopo si stringe diventando sentiero. Si passa nei pressi dell’Alpe di Coia e si prosegue in salita fino alle baite in località La Zerla. In salita si torna nel bosco da cui si sbuca nei pressi di ripidi pascoli dove si procede in costa fino alle baite di Bassetta Bassa. Il percorso costeggia le baite e scende a destra tagliando il versante settentrionale del Monte Costone (in alternativa si possono raggiungere le baite di Bassetta Alta e tagliare il costone in quota). Si aggira una recinzione salendo a destra fino alla croce dell’Alpe Colonno. Si scende a sinistra tra i prati dove una traccia taglia il bosco raggiungendo il rifugio Boffalora. Si segue la strada in direzione del rifugio Galbiga-Venini fino al primo tornante e sulla destra un sentiero lungo il costone erboso (indicazioni per Grandola e Uniti) che si addentra in una boscaglia che conduce alla località di Pioda. Al bivio si prosegue fino alla Taiada e, superato il bosco, si esce su un pascolo aperto. Si tocca l’Alpe di Gada e si prosegue fino alla frazione montana di La Piazza. Continuando a lungo su questa stradina con fondo in cemento si scende con ripidi tratti a Lenno.

Continuate a seguirci per scoprire la quarta tappa di questo percorso.

Photo credits: @vittoria.rusconi.7

#leviedelviandante #ioviaggioslow #camminiditalia #iocamminoinitalia
#turismolento #slowtourism #slowtravel #viaggiapiedi #trekking #cammini #camminare #montagna #mountains #outdoor #venerdidelviandante #natura
• • •
#inLombardia #LakeComo #LagoDiComo #ViaDeiMontiLariani #SanFedeledIntelvi #Lenno

FRIDAYS FOR VIANDANTE

The third stage of Via dei Monti Lariani, one of the itineraries of Le Vie del Viandante, has a total length of 18.9 km for a walking time of 6 hours and 30 minutes. The uphill altitude difference is 1,226 meters, the downhill height difference is 1,763 meters.

In San Fedele d’Intelvi you cross the road going up to the cemetery; at a widening on the left, follow the signs for the “percorso vita” then turn right into via Pighini and immediately left. At a bend to the left, the mule track branches off and crosses a meadow and continues to the locality of Belvedere. At a second crossroads, go up to the right the mule track which shortly afterwards becomes a path. You pass near the Alpe di Coia and continue uphill to the huts in La Zerla. Uphill you return into the wood from which you come out near steep pastures where you proceed along the coast up to the Bassetta Bassa huts. The route skirts the huts and goes down to the right, cutting the northern slope of Monte Costone (alternatively, you can reach the huts of Bassetta Alta and cut the ridge at high altitude). You go around a fence going up to the right to the cross of Alpe Colonno. Go down to the left among the meadows where a track cuts through the wood reaching the Boffalora refuge. Follow the road in the direction of the Galbiga-Venini refuge up to the first bend and on the right a path along the grassy ridge (signs for Grandola and Uniti) which enters a bush leading to the locality of Pioda. At the crossroads, continue to Taiada and, after passing the wood, you come out onto an open pasture. Touch the Alpe di Gada and continue to the mountain hamlet of La Piazza. Continuing for a long time on this concrete bottom road, you descend with steep stretches to Lenno.

Keep following us to discover the fourth stage of this itinerary.

Photo credits: @vittoria.rusconi.7

#leviedelviandante #ioviaggioslow #camminiditalia #iocamminoinitalia
#turismolento #slowtourism #slowtravel #viaggiapiedi #trekking #walk #walk #mountain #mountains #outdoor #fridaysforviandante #nature
• • •
#inLombardy #LakeComo #LagoDiComo #ViaDeiMontiLariani #SanFedeledIntelvi #Lenno

VENERDÌ DEL VIANDANTE 5 MARZO

giovedì, Marzo 4, 2021 @ 07:03 PM
aggiunto da Mandello

IL VENERDÌ DEL VIANDANTE

Oggi vi portiamo alla scoperta di un borgo a mezza costa ricco di storia e tradizioni, posto lungo la strada che da Dongo risale la Valle Albano: Germasino. Facendo una breve deviazione dal tracciato della Via dei Monti Lariani, a meno di 2 Km dal centro di Garzeno troviamo Germasino, dal 2011 frazione del Comune di Gravedona ed Uniti. Attraversando il borgo potrete vivere un’atmosfera senza tempo, ammirando le vecchie case con affreschi devozionali, gli stretti vicoli acciottolati e la Chiesa dei Santi Donato e Clemente, eretta tra il XV e il XVII secolo.
La storia di Germasino e dei suoi abitanti è intrecciata col fenomeno migratorio, interessanti sono i racconti legati all’emigrazione verso la Sicilia, avvenuta nel corso del XVI secolo ma anche quella ottocentesca verso Londra e l’Inghilterra. Una particolarità di Germasino è poi rappresentata dal dialetto locale, frutto di queste contaminazioni con terre lontane, incomprensibile anche solo per chi abita a pochi chilometri di distanza!
Un borgo che merita senz’altro una visita, da scoprire in tutte le stagioni.

Photo credits: Irene Briz

#leviedelviandante #ioviaggioslow #camminiditalia #iocamminoinitalia #turismolento #slowtourism #slowtravel #viaggiapiedi #trekking #cammini #camminare #montagna #mountains #outdoor #venerdidelviandante #fridaysforviandante #natura
• • •
#ViaDeiMontiLariani #NorthLakeComo #altolagodicomo #LakeComo #LagoDiComo #ComerSee #inLombardia #Germasino #borghi #tradizioni

FRIDAYS FOR VIANDANTE

Today we show you a hillside hamlet rich in history and traditions, situated along the road from Dongo up the Albano Valley: we talk about Germasino. Taking a short detour from the Via dei Monti Lariani trail, less than 2 Km from the centre of Garzeno, you find Germasino, which since 2011 has been part of the municipality of Gravedona ed Uniti. Passing through the village you can enjoy a timeless atmosphere, you can admire the old houses with devotional frescoes, the cobbled alleys and the Church of Saints Donato and Clemente, built between the 15th and 17th centuries.
The history of Germasino and its inhabitants is deeply connected to the migration. There are some interesting stories relating to migrations, first during the 16th century toward Sicily, but also during the 19th century toward London or to England in general. A peculiarity of Germasino is its dialect, a result of a contamination with these faraway lands – an unintelligible language even for those who live only a few kilometres away!
This amazing hamlet is definitely worth a visit, all year round.

Photo credits: Irene Briz

#leviedelviandante #ioviaggioslow #camminiditalia #iocamminoinitalia #turismolento #slowtourism #slowtravel #viaggiapiedi #trekking #cammini #camminare #montagna #mountains #outdoor #venerdidelviandante #fridaysforviandante #natura
• • •
#ViaDeiMontiLariani #NorthLakeComo #altolagodicomo #LakeComo #LagoDiComo #ComerSee #inLombardia #Germasino #village #traditions

storia e geografia

notizie storiche e geografiche del territorio

monumenti e luoghi

alla scoperta del territorio

sport e turismo

soggiornare nel territorio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi